≪ Torna indietro

COMUNE DI SPINEA

IL PIANO D’AZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE E L’INVENTARIO DI MONITORAGGIO DELLE EMISSIONI

Il 29 aprile 2011 il Comune di Spinea ha aderito al Patto dei Sindaci, accordo che coinvolge la Commissione Europea e le città/province/regioni di tutta Europa, avente come fine l’assunzione di un ruolo attivo dei territori locali nel quadro generale delle azioni di contrasto ai cambiamenti climatici globali.
È in questo contesto che il Comune di Spinea il 12 novembre 2012 ha approvato il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), con l’obiettivo di ridurre entro il 2020 il 22% delle proprie emissioni di CO2.

Dal PAES del Comune di Spinea emerge che l’Edilizia residenziale è il settore che necessita maggiormente di una riduzione delle emissioni di CO2, in quanto contribuisce alle emissioni totali di gas serra con un valore più alto del 50%. Il trend pro-capite delle emissioni totali nel periodo 2005-2010 è in riduzione in quanto presenta un -6%: se questo datò migliorerà ulteriormente, sarà possibile raggiungere gli obiettivi prefissati dal PAES.

Con il fine di coinvolgere maggiormente i cittadini, il Comune ha organizzato due incontri pubblici: il primo per illustrare l’impegno del Comune al Patto dei Sindaci e gli obiettivi del PAES; il secondo per presentare lo studio sul traffico e sulla mobilità del futuro della Città.

Sono inoltre previste più di 32 azioni che vanno ad implementare il PAES, tra cui: degli interventi sulla pubblica illuminazione, la realizzazione di nuovi tratti di pista ciclabile e l’attuazione di campagne di sensibilizzazione sul risparmio energetico.

Ogni due anni va redatto l’inventario di Monitoraggio delle Emissioni (IME) per esaminare l’andamento delle azioni e il raggiungimento degli obiettivi prefissati dal PAES.

PIRMA RELAZIONE IME – Biennio 2013-2015
Il 28 aprile 2015 il Comune di Spinea ha approvato il primo Monitoraggio delle Emissioni (IME) con riferimento al biennio 2013-2015. La relazione d’attuazione mette a confronto i dati del 2013 con quelli presenti nel PAES (anno base 2005). Da questa analisi risulta che l’obiettivo di riduzione delle emissioni al 2020 era del -22%, ma è stato superato con un -24,24% al 2013I dati rivelano anche che il settore dei trasporti privati ha subito una notevole riduzione nei consumi, pari quasi al 50%.

SECONDA RELAZIONE IME – Biennio 2015-2017
Si è effettuata anche una seconda relazione IME, grazie alla quale si nota il forte contributo del settore dei trasporti nella stima di abbattimento delle emissioni di CO2, presentando una riduzione di circa il -29% delle emissioni pro-capite, superando ulteriormente l’obiettivo al 2020.

 

IL PIANO PER IL CONTENIMENTO DELL’INQUINAMENTO LUMINOSO

Illuminare strade, piazze e impianti sportivi rappresenta una notevole spesa per l’Amministrazione Pubblica del Comune di Spinea, infatti più della metà dei consumi energetici del comparto pubblico riguardano l’illuminazione pubblica. Il PICIL, seguendo quanto previsto dalla L.R.V. 17/2009, cerca di ridurre i consumi energetici e l’inquinamento luminoso dovuto ad una cattiva illuminazione.

 

CENSIMENTO COMPLETO DEGLI IMPIANTI DI ILLUMINAZIONE PUBBLICA

Nel 2010 è stato effettuato un censimento della pubblica illuminazione esterna del Comune di Spinea, successivamente aggiornato nel 2013. Grazie a questo censimento è stato possibile catalogare l’insieme di tutti i punti luce di competenza comunale presenti nelle strade, nelle piazze, nei percorsi ciclopedonali e nelle aree verdi che costituiscono l’intero impianto d’illuminazione comunale.

Nel Comune di Spinea sono stati individuati 71 impianti di illuminazione pubblica esterna (2 non censiti), di cui 13 presentano uno stato di conservazione pessimo, in quanto i componenti elettrici sono allocati in box metallici che non isolano dagli agenti atmosferici, o in box danneggiati a causa di incidenti stradali. Altri 45 quadri elettrici hanno caratteristiche a norme di legge, mentre i restanti 11 sono in ottimo stato.

 

Per quanto riguarda gli impianti di illuminazione privata, ogni cittadino dovrà adeguare l’illuminazione di propria competenza (in giardini, vetrine, insegne etc.) seguendo le prescrizioni di piano.
Ciò si traduce in una possibile diminuzione delle emissione di anidride carbonica in atmosfera.

Committente: 

Comune di Spinea

Data adesione Patto dei Sindaci:

29 aprile 2011

Nr. abitanti:

27.000

Territorio:

15 kmq

Obiettivo PAES:

-22%

Riduzione monitoraggio 2013-2015:

-24%

Riduzione monitoraggio 2015-2017:

-29%